GRUPPO TIM

Campus dislessia su Nave Italia

Campus dislessia su Nave Italia

Combattiamo la dislessia

Un contesto educativo e motivante all'interno del quale i ragazzi trovano  il modo di rimettersi in gioco, riscoprire le loro potenzialità e trarre beneficio dalla relazione con gli altri.

Inclusione Sociale

Ente beneficiario
  • Associazione Italiana Dislessia
Civitavecchia

Status del progetto

100%

Data di partenza

07.2009

Durata

1 mesi

0€

€ 0

"A bordo di Nave Italia" fa parte del programma triennale per combattere la dislessia sviluppato da Fondazione Telecom Italia con l'Associazione Italiana Dislessia, all'interno del quale la Fondazione ha ritenuto importante dedicare un'iniziativa di formazione totalmente gratuita ai figli dei dipendenti del Gruppo Telecom Italia. 

Il progetto di Fondazione Telecom Italia consente di creare un contesto educativo e motivante all'interno del quale i ragazzi trovano  il modo di rimettersi in gioco, riscoprire le loro potenzialità e trarre beneficio dalla relazione con gli altri, in un modo diverso e stimolante fuori della realtà scolastica. A bordo della Nave, i ragazzi vivono una duplice esperienza formativa: un'attività didattica specifica per la dislessia, che prevede l'utilizzo di strumenti informatici e multimediali, realizzata dagli esperti dell'Associazione Italiana Dislessia; un'attività legata alla dimensione marinara, in cui sono i supportati da educatori di Nave Italia. L'andar per mare, infatti, con le sue regole legate alla sana convivenza all'interno di un gruppo tra pari, ha un impatto positivo e benefico sul carattere e sulla capacità di relazione delle persone. Nave Italia – condotta da un equipaggio della Marina Militare Italiana - è il più grande brigantino a vela del mondo destinato a progetti per il sociale. Nave Italia è partita il 28 luglio 2009 Civitavecchia, ha navigato lungo le coste tirreniche e tra le isole dell'arcipelago pontino ed è tornata a Civitavecchia il 1° agosto scorso. Ogni ragazzo è stato, per cinque giorni, un membro effettivo dell'equipaggio, svolgendo tutte le mansioni di bordo, dalle manovre con le vele, alla manutenzione, alle riunioni con il Comandante, e imparando così i segreti della navigazione. Le tecnologie sono state parte integrante del percorso formativo e di percorso di esplorazione del mare: videocamere, fotocamere, mp3, pc portatili erano ovunque presenti, in coperta e sottocoperta.