D i s l e s s i a,
l e g g i a m o l a   i n s i e m e.

perché c'è molto da fare, e noi contribuiamo così. #disleggo

Dal 2009 Fondazione TIM si dedica a progetti incentrati sulla dislessia: libri digitali, strumenti compensativi, screening e formazione. Strumenti innovativi per sostenere genitori e scuole nell’affrontare questo disturbo.

In collaborazione con:

Istituto Superiore di Sanità
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
aid ismb

All'interno della lettera d’intenti sottoscritta con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca

Dislessia 2.0 Soluzione Digitale

Dislessia 2.0 Soluzione Digitale

La tecnologia come fattore moltiplicativo dell’impatto: strumenti di screening precoce e scuole più inclusive, su tutto il territorio nazionale.

Scopri di piú

Che cos’è la dislessia?

La Dislessia fa parte dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), categoria diagnostica relativa ai Disturbi Evolutivi Specifici di Apprendimento che appartengono ai disturbi del neurosviluppo, che riguarda i disturbi delle abilità scolastiche, ossia Dislessia, Disortografia, Disgrafia e Discalculia. In Italia i DSA riguardano 1,9 milioni di persone (pari al 3,5% della popolazione) di cui 350mila in età scolare (circa 7,8 mln). L’incidenza reale è ancora in parte sconosciuta. Le diagnosi nella scuola italiana sono aumentate nettamente dopo la Legge 170/2010 ma siamo ancora lontani dal 100%.

Programma Dislessia

La prima fase dei progetti sostenuti da Fondazione TIM al fianco dell’Associazione Italiana Dislessia - l'associazione nazionale per la tutela dei soggetti con disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) - ha avuto luogo a partire dal 2009 per migliorare la conoscenza di questi disturbi, tutelare le persone con DSA, sensibilizzare il mondo professionale, scolastico e la pubblica opinione sul problema della dislessia evolutiva.